Chiama subito! 0883 348027

Dente scheggiato o fratturato cosa fare - studio dentistico Palladino Barletta

Dente scheggiato o fratturato, come avviene e cosa fare

Il dente viene annoverato tra gli organi più duri del nostro organismo, ma nonostante questo alcune volte ci troviamo in situazioni quali dente scheggiatodenti rotti o denti che si spezzano che portano incontro ad una frattura dente. Un trauma più o meno violento al mento, un morso a qualcosa di duro, sono solo alcune delle cause più frequenti che possono provocare la rottura di un dente.

In generale se la causa della frattura dentale non è un trauma diretto o indiretto sul volto, ci sono diverse condizioni che determinano un indebolimento del dente rendendolo più esposto a danni. Alcuni esempi sono: problemi gengivali, il continuo digrignamento, il bruxismo notturno, una cattiva igiene orale e l’avanzare dell’età. Inoltre, un dente ricostruito e quindi già trattato endodonticamente potrà con più facilità scheggiarsi o andare incontro a fratture perché è meno resistente.

In alcuni casi la frattura dentale può essere causa di gravi problemi di salute oppure può semplicemente modificare il nostro sorriso, i denti scheggiati, è risaputo, possono essere causa di insicurezza, fastidio e inestetismi. Fortunatamente il dentista può risolvere il problema, che si tratti di denti da latte o denti permanenti, in caso di dente rotto o sospetta frattura è importante rivolgersi al proprio dentista quanto prima.

Quali sono i sintomi dei denti che si rompono?

Un dente fratturato è un dente rotto a metà o in più parti e i sintomi possono essere diversi e variano a seconda del tipo di frattura dentale. Nella maggioranza dei casi il paziente avrà gonfiore, dolore ai denti intenso o sensibilità quando si tratta di un dente vitale, oppure se si tratta di un dente devitalizzato rotto, il paziente potrebbe non avvertire dolore al dente ma accorgersi di una ruvidità e presentare un’infiammazione gengivale. È compito del dentista fare un’attenta analisi e valutare il tipo di danno dentale ed una eventuale ricostruzione dente spezzato.

In caso di dente rotto cosa fare?

Abbiamo già parlato in un precedente articolo di come comportarsi in caso di rottura dei denti nei bambini, vediamo di seguito in generale come procedere.

Se abbiamo un dente scheggiato o un dente spezzato è consigliabile recarsi dal dentista il prima possibile! Perché il dente fratturato va trattato per evitare l’insorgere di eventuali infezioni e complicazioni. Nell’immediatezza ecco cosa fare in caso di denti rotti o denti scheggiati:

  • Risciacquare la cavità orale con acqua tiepida e sale.
  • Conservare la scheggia del dente spaccato, qualora fosse recuperabile, in in un contenitore con del latte o saliva.
  • Assumere un antidolorifico in caso di dolore ai denti.

Ricostruzione dente scheggiato: è possibile e a quale costo?

Un dente scheggiato può essere recuperabile. Attualmente esistono diversi trattamenti che dicono in caso di dente scheggiato cosa fare, sono definiti in base alle caratteristiche del caso:

  • Se la frattura dentale interessa la parte più superficiale della radice del dente, è possibile la ricostruzione dente rotto oppure incapsularlo.
  • Se invece la frattura dentale è più profonda, è possibile che i batteri possano infettare il tessuto dentale e portarlo a necrosi, perciò in questi casi il dentista dovrà intervenire con un estrazione del dente spezzato per evitare che l’infezione possa raggiungere l’osso.

Ovviamente ricostruire un incisivo scheggiato o estrarre denti spezzati ha un costo differente che dipende dalla complessità dell’intervento odontoiatrico, dalle condizioni di salute del paziente e da altri fattori che solo il dentista saprà attentamente valutare. Quindi in caso di denti scheggiati vi invitiamo a contattarci, senza impegno, per comprendere meglio quali sono le operazioni necessarie a risolvere il problema e ritrovare il sorriso!

Come ridurre il rischio di avere denti scheggiati

Prendersi sempre cura della propria dentatura con un’accurata igiene orale e sottoporsi a visite periodiche dal dentista sono le regole principali per prevenire danni irreparabili, lo studio dentistico Palladino, dentisti a Barletta, da sempre consiglia ai propri pazienti i metodi di prevenzione orale.

Ad esempio in presenza di disturbi specifici come il bruxismo è possibile valutare col dentista la possibilità di utilizzare un bite per bruxismo che ha il compito di proteggere i denti, mentre in presenza di denti rotti ricostruiti si raccomanda maggiore attenzione nel mordere e masticare cibi duri.

Se cerchi un dentista a Barletta, contattaci senza impegno, il nostro team di professionisti è a tua disposizione per offrirti le migliori soluzioni di implantologia dentalechirurgia orale.

  • 7 settembre 2018