Chiama subito! 0883 348027

Denti rotti bambini studio dentistico Palladino Barletta

Denti rotti bambini: cosa fare?

Si stima che tra i traumi dentali più frequenti per i bambini ci siano i denti rotti, infatti, i piccoli incidenti sono all’ordine del giorno: all’aperto, in palestra, in bicicletta… basta una caduta e può succedere di ritrovarsi un dente crepato o un dente scheggiato o nel peggiore dei casi un dente rotto a metà con una frattura netta. Il trauma denti incisivi superiori, centrali e laterali è il caso più frequente in queste situazioni.

Mio figlio ha un dente scheggiato o un dente rotto cosa fare?

In caso di dente rotto o dente spezzato o denti scheggiati bisogna recarsi dal dentista il prima possibile e prendere le giuste precauzioni! Infatti, agire con tempestività inciderà sulla buona risoluzione del caso.
La prima indicazione è quella di tranquillizzare il bambino, altrimenti si rischia di trasmettere troppa ansia e preoccupazione.

Nell’immediatezza ecco un elenco di semplici consigli da seguire:

  • ispezionare il cavo orale del bambino ed eventualmente estrarre il dente rotto o il suo frammento dalla bocca, per evitare che il bambino possa ingerirlo;
  • applicare una borsa da ghiaccio sulla zona denti spezzati, il freddo oltre a ridurre il gonfiore, allevierà il dolore;
  • in caso di sanguinamento, tamponare con una garza finchè non smette di sanguinare;
  • è importante recuperare il dente rotto o il pezzo rotto e metterlo subito in un bicchiere di latte o soluzione fisiologica e non disinfettarlo, il latte serve a non far disidratare il dente.

Non prendete iniziative e recatevi quanto prima al pronto soccorso odontoiatrico o dal vostro dentista di fiducia entro massimo un’ora. Infatti, entro la prima mezz’ora dalla frattura, è maggiore la possibilità di riposizionare il dente nella gengiva e quindi intervenire in modo meno invasivo, minimizzando l’entità dei danni.

La risoluzione del caso, dipende anche dalla tipologia del trauma e dal tipo di dente coinolto, infatti sarà compito del dentista tramite una radiografia locale, valutare innanzitutto la presenza di una frattura coronale (che coinvolge la corona o dentina) o della radice (parte più interna e inserita nell’osso).

Ricostruzione dente spezzato o ricostruzione dente rotto

Nel caso di dente spaccato o dente scheggiato il dentista può ricostruire dente scheggiato senza utilizzare corone o faccette perché fino ai 16 anni di età, il bambino continuerà a crescere. Di solito in un’unica seduta e ad un costo accessibile, sarà possibile risolvere il problema. Il dentista spiegherà ai genitori del bambino come comportarsi rispetto alla salute orale, il bambino va ricontrollato ogni 6 mesi assicurarsi che il dente stia bene e continui a svilupparsi.

La prevenzione dei traumi dentali consiste nel ridurre situazioni rischiose, ad esempio far indossare un paradenti ai bambini quando praticano sport e correggere eventuali problemi ortodontici (incisivi troppo sporgenti). È fondamentale la visita di uno specialista in seguito a trauma, anche di lieve entità in quanto alcune complicanze possono presentarsi successivamente.

Noi dello studio dentistico Palladino siamo specializzati nella cura dei traumi dentali di grandi e bambini, prenota un appuntamento a Barletta per una consulto personalizzato!

  • 25 luglio 2018