Chiama subito! 0883 348027

Implantologia Dentale Computer Guidata eseguita presso lo studio dentistico Palladino a Barletta

Implantologia classica o implantologia computer guidata?

Vantaggi e svantaggi delle due tecniche messe a confronto

Se stai leggendo questo articolo probabilmente  ti manca qualche dente. Magari hai sentito uno o più dentisti su come ripristinare nella tua bocca questi denti. Sicuramente hai le idee confuse…

Facciamo un passo indietro…

L’implantologia classica prevede diverse fasi:

  1. un taglio sulla gengiva
  2. scollare la stessa dall’osso
  3. realizzare un foro nello stesso
  4. inserire l’impianto
  5. mettere dei punti di sutura
  6. attendere 4-6 mesi prima di inserire i denti mancanti

Con questa procedura il medico è costretto a scollare, cioè a distaccare la gengiva dall’osso in modo tale da vedere lo stato dell’ osso e decidere dove collocare l’impianto. Dovrà anche decidere l’inclinazione dello stesso sia in senso antero-posteriore che latero-laterale. Inoltre dovrà calcolare la profondità a cui inserire l’impianto all’interno dell’osso e dovrà fare attenzione a non ledere strutture anatomiche come nervo alveolare e seno mascellare. Tutto questo in pochi minuti, magari con un paziente che si muove, apre poco la bocca e con il sangue che, avendo inciso la gengiva, fuoriesce e rende poco chiaro il campo operatorio. Magari il paziente è un tipo ansioso…

Ok. Starai pensando che ho un po’ esagerato. Ma in realtà è ciò che accade nella maggior parte dei casi.

Ti sei mai occupato di bricolage?

Mettiamola così. Hai mai provato ad inserire una vite o un chiodo in un muro? Per quanto tu possa essere bravo avrai notato che tra ciò che progetti di fare inizialmente e ciò che alla fine ottieni c’è sempre un po’ di differenza. Magari inserisci il chiodo qualche millimetro più a destra o più a sinistra, magari gli dai una inclinazione non prevista. Sai bene però che il muro è fisso, non si muove. Il paziente si. Il muro non sanguina. Il paziente si. Il muro è ben visibile. Il sito in cui mettere l’impianto spesso no… Ciò ti fa capire quante siano le variabili e quindi quanto sia probabile commettere un errore.

Facciamo un passo in avanti…

L’implantologia computer guidata, o implantologia computerizzata nasce con l’intento di semplificare la vita al paziente ed anche al medico. Grazie ad una radiografia 3D detta Cone  Beam, e ad una impronta presa con uno scanner intraorale, Protesi dentali realizzare presso lo studio dentistico Palladino a Barlettail medico si ritrova sul proprio computer una riproduzione virtuale ultradettagliata della bocca del paziente. Può vedere nello specifico  le gengive, i denti e l’osso del paziente. Può misurarli al decimo di millimetro. Può scegliere la posizione migliore in cui collocare l’impianto e decidere con calma e precisione inclinazione e profondità.

Come rendiamo la progettazione da virtuale a reale?

Una volta terminato lo studio del caso al computer e deciso con precisione dove allocare  l’impianto, con una stampante 3D viene realizzata una mascherina, detta Dima Chirurgica, Dima chirurgicache calzerà a precisione nella tua bocca. In questa mascherina ci saranno delle piccole boccole che indicheranno con precisione dove andare ad inserire l’impianto, con che angolazione, con che lunghezza e a che profondità.

Quali sono quindi i vantaggi della implantologia computer guidata?

  1. Estrema precisione
  2. Tempi di intervento notevolmente ridotti: il medico studierà tutto il caso prima che il paziente si sieda sulla poltrona. L’intervento durerà pochissimo e comunque molto meno rispetto all’intervento classico, proprio perché al medico basterà inserire la dima chirurgica e seguire la strada segnata dalla boccola per inserire l’impianto
  3. In gran parte dei casi non sarà necessario tagliare la gengiva e mettere punti proprio perché la valutazione del sito implantare viene fatta al computer. Per il paziente questo significa drastica riduzione del dolore e gonfiore post operatorio.

 Quali sono gli svantaggi dell’implantologia computer guidata?

  1. Richiede attrezzature tecnologiche costose che non tutti gli studi dentistici possiedono. Per effettuare questa tecnica è necessario uno scanner intraorale. Questo strumento permette di rilevare delle impronte dentali senza utilizzare le paste da impronta tanto odiate dai pazienti. È necessario inoltre un macchinario radiografico che consenta di realizzare radiografie tridimensionali della bocca.
  2. Richiede personale specializzato nell’uso di queste tecnologie

In sostanza dire che l’implantologia computer guidata non è precisa o frasi del tipo “ A me piace vedere direttamente l’osso” trova il tempo che trova se il medico in questione non è formato a svolgere interventi in chirurgia Computer Guidata o se lo studio non è dotato di attrezzature per svolgerla. Della serie “quando la volpe non arriva all’uva dice che è acerba”.

Cosa scegliere? Implantologia classica o implantologia computer guidata?

La medicina negli ultimi anni ha fatto passi da gigante in tutti i campi. Pensiamo all’ ortopedia. Oggi la maggior parte degli interventi vengono fatti con tecniche microchirurgiche. Nessun grosso taglio ma qualche piccolo forellino. Lo stesso accade nella cardiochirurgia e in genere in tutti i campi della medicina. Dunque perché non fare lo stesso in odontoiatria?

Il titolo di questo articolo in realtà è un titolo provocatorio… Per tutti i vantaggi elencati non ci sono dubbi. L’implantologia computer guidata è un qualcosa di imprescindibile per una implantologia di qualità. Dunque quando vi faranno questa domanda rispondete senza dubbi Implantologia Computer Guidata.

 

 

  • 10 Febbraio 2019