Chiama subito! 0883 348027

Implantologia: cosa si fa nella prima visita?

La prima visita rappresenta un momento cruciale per il successo del tuo impianto dentale.
Se hai necessità di mettere un nuovo impianto dentale, hai bisogno di una visita da parte di un odontoiatra esperto in implantologia. Questa visita comprenderà diversi momenti, vediamoli di seguito.

Anamnesi

Il medico ti farà alcune domande sul tuo stato di salute. Queste domande sono fondamentali per capire se ci sono fattori di rischio come ad esempio fumo di sigarette, diabete, osteoporosi, terapie anticoagulanti o antiaggreganti.

Visita clinica

Il medico andrà ad ispezionare la bocca del paziente per farsi un’idea dello stato di salute della bocca del paziente. Qualora mancassero uno o più denti e vi fosse la necessità di mettere degli impianti sarà necessario fare delle radiografie.

Radiografie

Prima di inserire degli impianti nell’osso è fondamentale avere una chiara idea dello stato dell’osso stesso. Ciò significa vedere in dettaglio spessore, altezza e densità ossea. Questo serve a non avere cattive sorprese durante l’intervento.

L’esame di primo livello è la Ortopantomografia, comunemente detta radiografia panoramica. Nel suo nome è racchiusa la sua funzione. Serve a dare una visione panoramica e quindi generica della bocca. Questa non è assolutamente sufficiente a farci capire se un impianto può o meno essere inserito e se il paziente ha o meno osso sufficiente all’implantologia.

TC cone beam

Lo step successivo è rappresentato dalla Tc Cone Beam anche detta radiografia tridimensionale. Questo esame negli studi dentistici che si occupano di routine di implantologia può essere svolto direttamente nello studio stesso. In alternativa il paziente dovrà svolgere tale esame presso uno studio di radiologia. È bene precisare che la Tc cone beam rappresenta un presidio imprescindibile per un’implantologia di qualità e all’avanguardia. Con questa radiografia tridimensionale il medico potrà valutare nel dettaglio lo stato dell’osso. Vedrà in 3d la mandibola e la mascella. Potrà vedere millimetro per millimetro lo spessore e l’altezza dell’osso e valutare la densità dell’osso stesso. Avrà la possibilità di ipotizzare la posizione dell’impianto dentale.

In molti casi se lo spessore e l’altezza dell’osso sono adeguati potrà eseguire l’intervento senza effettuare tagli e mettere punti, grazie all’ Implantologia Computer Guidata anche detta implantologia computerizzata. In questi casi durante la prima visita stessa verrà eseguito lo step successivo.

Rilevazione impronta digitale dentale grazie ad un innovativo scanner presso lo studio dentistico Palladino a Barletta

Impronta digitale

Il medico grazie all’ausilio di un innovativo Scanner Intraorale eseguirà l’impronta virtuale delle tue arcate dentali. Il tutto quindi senza usare fastidiose paste da impronta dentali. Per te quindi l’impronta dei denti non rappresenterà più un ostacolo. Inoltre questa impronta sarà utile per ottenere una fedelissima e precisissima riproduzione delle tue arcate dentali. Questa impronta servirà al medico per eseguire virtualmente la progettazione di tutto il tuo caso. Progetterà la forma e la posizione dei tuoi denti. Sceglierà inoltre la posizione dettagliata del tuo impianto (sede, inclinazione, diametro e tipo di impianto in funzione della densità dell’osso presente). Se quest’ultima sarà adeguata, l’intervento potrà essere svolto a carico immediato. Ciò significa che nella stessa seduta verrà messo l’impianto o gli impianti dentali e verranno anche subito inseriti i tuoi nuovi denti fissi. Va precisato che questi denti solitamente saranno denti provvisori che poi andranno sostituiti in seguito con denti definitivi.

A te, dopo una prima visita dall’implantologo, non resterà che attendere il prossimo appuntamento in cui andrai ad inserire gli impianti ed i tuoi nuovi denti fissi!